Come scegliere?

Nell’articolo Interpretariato e traduzione: due mondi differenti ci siamo occupati della differenza fondamentale fra interpretariato e traduzione: l’interpretariato avviene oralmente, mentre la traduzione è un procedimento per iscritto. Abbiamo anche presentato alcune tipologie di interpretariato. Ma quali elementi bisogna tenere in considerazione nella scelta di un interprete? La nostra breve lista potrà aiutarvi!

1. Evento

La prima cosa da tenere in considerazione nella scelta dell’interprete è l’evento che si sta organizzando e per il quale è necessaria la presenza di uno o più interpreti. Solitamente, in ambito sanitario, legale e commerciale, così come nelle fiere, si parla di interpretariato dialogico o trattativa, per il quale è necessario solamente un interprete che traduce di volta in volta due lingue (ricreando, appunto, un dialogo fra le parti). Per eventi più grandi, come seminari e conferenze, ma con un numero limitato di ospiti che hanno bisogno di un interprete, si può ricorrere al cosiddetto chuchotage, ovvero la traduzione viene sussurrata direttamente nell’orecchio del beneficiario. In caso di conferenze o seminari con un pubblico più vasto si può ricorrere all’interpretariato consecutivo, in cui l’interprete, servendosi di una speciale tecnica di presa d’appunti, traduce successivamente quanto detto durante un intervento. Infine, alle conferenze, si ricorre solitamente all’interpretariato simultaneo, in cui l’interprete, che lavora in una cabina, traduce quanto viene detto al microfono e il pubblico interessato ascolta servendosi degli auricolari.

In particolare, per quanto riguarda l’interpretariato simultaneo, occorre sottolineare due cose. La prima è che sono necessari almeno due interpreti che si danno il cambio: i simultaneisti lavorano solitamente per 20-25 minuti di seguito e si danno il cambio per tutta la durata della conferenza, in modo tale da garantire in ogni momento una traduzione di alto livello.

La seconda cosa da sottolineare è di carattere organizzativo e logistico: i simultaneisti, come già detto, lavorano in cabina e pertanto è necessaria la presenza di un buon sistema audio e delle relative componenti. Molte sale da conferenza dispongono già delle apparecchiature tecnologiche necessarie, ma in altri casi occorre considerare anche questo aspetto affinché l’evento riesca perfettamente.

Ti piacerebbe avere sott’occhio tutte le fiere in Italia nel 2020? Per te abbiamo creato il Calendario comprensivo delle fiere in Italia 2020. Buona ricerca!

2. Combinazioni linguistiche

Gli interpreti lavorano solitamente sia in passiva (ovvero verso la propria lingua madre), sia in attiva (cioè verso la lingua straniera). Nell’interpretariato dialogico, in azienda o in fiera, le due lingue vengono utilizzate alla pari una dopo l’altra, mentre nelle altre tipologie di interpretariato l’interprete tende a tradurre verso una sola delle due lingue. In ogni caso, deve essere pronto nel caso qualcuno dal pubblico faccia una domanda nella propria lingua…

3. Specializzazioni

Parte del lavoro dell’interprete consiste nello studio della materia o dell’argomento prima di un incarico. Tuttavia, al pari dei traduttori, anche gli interpreti hanno i propri settori di specializzazione, che sono solitamente ben esplicitati nei curriculum vitae. Se, ad esempio, si sta organizzando una conferenza di natura economica, occorre assumere un interprete che non solo mastichi un po’ l’argomento, ma che ne sia quantomeno esperto.

4. Rivolgersi a un’agenzia d’interpretariato

E qua entriamo in gioco noi. Con la sua sistematica raccolta e catalogazione dei curriculum, l’agenzia di traduzione o d’interpretariato è in grado di fare tutta la fatica per voi. Noi sappiamo subito sia quali siano le lingue di lavoro e i settori di specializzazione degli interpreti, sia su quale tipologia di interpretariato sono più ferrati. E questo, credetemi, vi farà risparmiare tantissimo tempo.

Condividi:

Vuoi ricevere i nostri aggiornamenti direttamente nella tua e-mail?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *