Nel nostro articolo La traslitterazione, la trascrizione e il loro ruolo nelle attività delle persone e delle aziende abbiamo ben evidenziato la differenza fra traslitterazione, ovvero la riscrittura da un alfabeto applicando un sistema 1:1, e la trascrizione, che invece si basa sul suono delle parole.

Nella nostra agenzia di traduzione, in cui le traduzioni professionali dal russo e dall’ucraino rappresentano una grossa fetta degli ordini, abbiamo seriamente approfondito la questione della traslitterazione e della trascrizione e siamo giunti alla conclusione che la scelta del sistema da applicare non è solo teorica, ma pratica e contestuale, e che dipende sempre dalla finalità della traduzione e dal pubblico cui è destinata.

Traslitterazione

La traslitterazione viene effettuata sulla base della norma denominata ISO 9, vigente a livello internazionale. ISO indica l’ente International Organization for Standardization (Organizzazione internazionale per la normazione), che si occupa di stabilire delle norme a livello internazionale in svariati settori. La norma ISO 9 si serve anche di diacritici e di digrammi (cioè due lettere latine ne corrispondono a una cirillica). È la tecnica che nelle traduzioni professionali applichiamo alla saggistica e ai testi di natura accademica e che si può ritrovare anche nei testi letterari. In molte edizioni dei romanzi tradotti dal russo all’italiano è infatti presente, a inizio testo, una legenda che spiega come pronunciare le consonanti con diacritici (come č e š). Tale traslitterazione viene definita scientifica proprio perché si basa su un modello di sostituzione matematico di 1:1, o quasi, e perché consente di passare da un alfabeto all’altro, a patto che si conosca la regola utilizzata per traslitterare, cioè la norma ISO 9. La traslitterazione prevede dunque un pubblico che ha già qualche nozione di cultura slava o che è disposto ad approfondirla.

Come trovare i caratteri speciali?

È possibile trovare i caratteri speciali nella pagina “Inserisci” di Word (o di programmi di videoscrittura analoghi), nella sezione “Simboli”. Le lettere con i diacritici sono ordinate alfabeticamente nella parte relativa a “Latino esteso – A”. In alternativa è possibile consultare la pagina Wikipedia “ISO 9”, in cui sono riportati tutti i grafemi in uso negli alfabeti cirillici con la relativa traslitterazione. La norma da tenere in considerazione è quella modificata più recentemente, cioè ISO/R 9:1995.

Trascrizione

Ci credereste se vi dicessimo che Ivan Tourgueneff, Iwan Turgjenev, Ivan Turguenef e Ivan Turgenev sono la stessa persona? Questo è uno dei più chiari casi di trascrizione di un cognome russo, che nella storia si è basata spesso sui sistemi di trascrizione fonetica utilizzato da altre lingue. In questo caso abbiamo rispettivamente francese, tedesco, e spagnolo e… la traslitterazione ai sensi della norma ISO 9. Si possono ancora trovare trascrizioni simili a queste, oltre che nelle edizioni più vecchie delle traduzioni dei romanzi, anche nei passaporti internazionali e in altri documenti emessi dall’URSS e dalla Federazione Russa. Nei passaporti internazionali è riportata una trascrizione “ufficiale” di nome e cognome del cittadino, ma per trascrivere ci si basava sul francese, nell’URSS, poi sull’inglese.

La trascrizione agevola tuttavia la lettura, per questo si tende a preferirla sia nei documenti di natura giuridica, dove deve in ogni caso corrispondere alla trascrizione presente sul passaporto internazionale, sia nella “traduzione” dei nomi di imprese e società che avviano un progetto di internazionalizzazione: il cliente non può perdere tempo a capire come si legge un nome, ma deve rimanergli in mente.

Dunque traslitterazione e trascrizione hanno un utilizzo e un’applicazione specifici, che per quanto possano sembrarci strani o casuali hanno in realtà una ragione storica ben determinata. Sta a noi agenzie di traduzione, traduttori e scrittori ragionare su cosa sia meglio usare in un determinato contesto e perché, trovare una linea teorica coerente che abbia come finalità la soddisfazione del nostro destinatario.

Condividi:

Richiedi un preventivo

È sufficiente fotografare o scansionare il documento e poi inviarlo su WhatsApp al numero +39 324 842 3554 o via mail a hello@olexica.com. Lo esamineremo e ti invieremo un preventivo gratuito senza impegno.

Vuoi ricevere i nostri aggiornamenti direttamente nella tua e-mail?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *