Dizionario

Привет! Эта статья доступна также на русском.

Questa pandemia di coronavirus ci ha ricordato un importante tratto dell’umanità, vale a dire l’importanza, per la nostra salute morale e psicologica, della possibilità di interazioni sociali vivaci. Infatti non tutti hanno la fortuna di vivere a una camera, a un palazzo o a un quartiere di distanza dai propri parenti e dai propri cari: c’è chi vive e lavora in un’altra provincia, in un’altra regione, e chi ha la famiglia all’estero. E per questi ultimi, incontrare la famiglia significa inevitabili voli internazionali, spesso con degli scali. Ad esempio, per raggiungere la Siberia dall’Italia e viceversa sono necessari due scali, a San Pietroburgo e a Mosca, e per l’intero viaggio servono circa 24 ore. È circa la stessa distanza che compie chi, viaggiando nella direzione diametralmente opposta, si sposta dall’Italia all’America Latina.

Ai controlli dei passaporti e dei visti negli aeroporti internazionali si è aggiunto un altro tipo di controllo, che comprende la misurazione della temperatura corporea e la verifica di documenti sullo stato di salute dei passeggeri. È evidente che stiamo parlando dei test COVID-19 e dei certificati vaccinali.

Bisogna tradurre il certificato vaccinale prima di partire per l’estero?

I certificati contenenti i risultati dei test COVID-19 e i certificati vaccinali prodotti in Italia sono rilasciati dalle autorità sanitarie locali competenti per i servizi su base territoriale. Dato che i certificati sono rilasciati nella lingua ufficiale del paese, ovvero in italiano, bisogna ricordare che prima di partire è necessario munirsi della documentazione tradotta nella lingua del paese in cui vi recate, oppure in inglese. È possibile stampare i certificati vaccinali autonomamente dall’area personale del Fascicolo Sanitario Elettronico, sempre in lingua italiana.

Dove è possibile far tradurre il certificato vaccinale o i risultati dei test?

Come spesso accade, la procedura di traduzione giurata dei documenti è piuttosto semplice: riceviamo o scarichiamo il documento, eseguiamo la traduzione giurata presso la nostra agenzia, e il gioco è fatto!

Ma come fare se bisogna fare il test per COVID-19 entro 48 ore dalla partenza, cioè se ricevi il documento oggi ma devi partire dopodomani? In questo caso non c’è proprio il tempo di attendere il pagamento anticipato via bonifico bancario per i servizi di traduzione (1-2 giorni lavorativi), giurare presso il tribunale italiano (su appuntamento, con tempi di attesa da 2 a 10 giorni) e spedire i documenti via posta (2 giorni lavorativi in Italia).

La nostra agenzia può fornirti i documenti tradotti in 1 o 2 giorni grazie al nostro servizio di “traduzione certificata”. Una tale velocità nella fornitura delle traduzioni è ottenuta grazie al rilascio da parte della nostra agenzia di un certificato di conformità della traduzione all’originale, valido su tutto il territorio della Repubblica Italiana e all’estero, e anche grazie ai sistemi di pagamento momentaneo che utilizziamo e che accettano il pagamento con carta di debito e ti consentono di pagare l’ordine via Internet. A 15 minuti dal pagamento il tuo ordine è già in lavorazione.

Non appena terminiamo la traduzione del certificato di vaccinazione produciamo anche un certificato di conformità munito di firma e timbro della nostra agenzia e ti inviamo via mail un file pronto per la stampa e su WhatsApp una copia del documento. Dopo aver stampato autonomamente i documenti a casa o in copisteria, puoi pinzare la traduzione del certificato di vaccinazione e il nostro certificato di qualità all’originale, in modo da poterlo utilizzare e conservare comodamente.

Per quanto riguarda il rientro in Italia occorre per prima cosa comportarsi secondo le norme che disciplinano i voli internazionali messe in atto dalle autorità statali del paese da cui parti. In aggiunta vigono anche le norme di ingresso nel paese. Tutte le norme che disciplinano l’ingresso in Italia dall’estero sono consultabili sul sito del ministero italiano degli Affari esteri.

Dal 1° luglio, nell’Unione europea saranno accettati tre tipi di certificati relativi al coronavirus: di vaccinazione, di guarigione dal COVID-19 o di negatività. Puoi trovare qui maggiori informazioni sui certificati di vaccinazione

Che aspetto ha un certificato elettronico di vaccinazione dal COVID-19 emesso in Italia?

Il certificato in questione è un normale documento elettronico in PDF, che può essere stampato su carta semplice in formato A4 e non richiede firme né timbri.

Nell’intestazione del documento, a sinistra, sono indicate le informazioni sull’autorità sanitaria locale, di solito competente per provincia, insieme con l’indirizzo e la denominazione dell’ente specifico (ospedale, AUSL/CUP o centro temporaneo istituito per la vaccinazione di massa). In seguito, sotto il titolo “Certificato di vaccinazione” o “Certificato vaccinale”, possono essere mostrati in diverso ordine i dati personali del paziente che si è vaccinato: cognome e nome, data di nascita, codice fiscale e indirizzo di residenza. Di seguito sono elencati i dati e il tipo di vaccinazione, con indicata la dicitura “COVID-19”. Nella parte inferiore del documento è presente una frase che conferma che il certificato è valido senza firma (e dove possono essere presenti nome e cognome del sanitario responsabile dell’emissione del certificato).

Traduzione di certificati medici e di estratti delle cartelle cliniche

La traduzione di documenti sullo stato di salute da presentare a un altro paese è un processo che non deve destare preoccupazione. Per questo ci sforziamo al massimo di soddisfare ogni richiesta del cliente e di ridurre al minimo i tempi di attesa.

Non appena la traduzione è pronta te la spediamo via e-mail. Se desideri ricevere la traduzione dei documenti in formato cartaceo insieme con il nostro certificato di qualità direttamente a casa, in Italia o in un altro paese, comunicacelo durante la richiesta di preventivo, in modo tale da proporti la modalità di consegna più affidabile o più economica.

Inoltre, prima di ordinare una traduzione certificata della documentazione medica, ti raccomandiamo di consultare il medico e di chiedergli se l’istituzione cui andrà presentata la traduzione accetta un certificato di un’agenzia di traduzione italiana. Se sarà necessario un giuramento della traduzione presso un tribunale italiano, opteremo per il servizio di traduzione giurata di documenti.

Condividi:

Preventivo per la traduzione

È sufficiente fotografare o scansionare il documento e poi inviarlo su WhatsApp al numero +39 324 842 3554 o via mail a hello@olexica.com. Lo esamineremo e ti invieremo un preventivo gratuito senza impegno.

Vuoi ricevere i nostri aggiornamenti direttamente nella tua e-mail?

Articoli sul tema

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *