“Per quanto riguarda le traduzioni, in ufficio sappiamo già parlare anche in inglese.”

Al giorno d’oggi per lavorare nelle aziende, sia grandi che piccole, è richiesta una conoscenza più o meno approfondita dell’inglese, come minimo, o di altre lingue. È una cosa giustissima, perché una conversazione con un cliente all’estero deve avvenire in modo immediato e non tutte le aziende hanno un servizio interno di traduzione o interpretariato che possano occuparsi delle questioni linguistiche.

Ma veniamo a quelle che non hanno un dipartimento addetto alla traduzione, ma degli impiegati magari con un livello abbastanza buono di inglese e addetti ai rapporti commerciali con l’estero, ma che non conoscono difficoltà e dinamiche della traduzione. Come fanno queste aziende a tradurre i materiali, a localizzare il sito Internet, a seguire una procedura di internazionalizzazione di successo? Molte si rivolgono ad agenzie di traduzione professionali, ma non tutte.

Gli errori più comuni

Uno dei più grandi errori che si compiono quando non è ben presente un piano di internazionalizzazione concreto e mirato è quello di rivolgersi a sistemi di traduzione automatica. SBA-GLIA-TO! Non ci stancheremo mai di ripeterlo: per quanto i sistemi di traduzione automatica, di recente, siano stati ulteriormente sviluppati e diano risultati migliori rispetto a qualche anno fa, non sono assolutamente adeguati a comunicare una mission aziendale, una filosofia imprenditoriale, la qualità dei prodotti e dei servizi forniti. Questi concetti sono assolutamente umani: un programma di traduzione automatica non ha emozioni e, pertanto, non è in grado di esprimerle. L’unico caso in cui ammettiamo una deroga sull’utilizzo della traduzione automatica sono circolari e documenti interni, che devono essere rapidamente compresi e per i quali, spesso, non c’è tempo per una traduzione con tutti i crismi. Ricordate: sono documenti che non lasciano le quattro pareti degli uffici.

Un altro errore piuttosto diffuso è che la traduzione in una lingua straniera venga affidata a traduttori non madrelingua. Secondo la nostra filosofia, una traduzione deve essere sempre svolta da un traduttore madrelingua della lingua d’arrivo, che potrà garantire non solo una resa linguistica ineccepibile, ma anche la corretta trasmissione dei riferimenti culturali della cultura di partenza, trasponendoli e adattandoli alla cultura di arrivo. Questo è uno dei nostri punti di forza, garanzia di qualità delle nostre traduzioni. Per certi contesti, studiare a lungo e approfonditamente una lingua non è sufficiente: ci sarà sempre qualcosa che, involontariamente, sfugge.

Ecco due traduzioni dello stesso estratto messe a confronto.

Originale italiano:

Quando si parla di creare e gestire un’attività internazionale, tradurre la descrizione di un prodotto potrebbe sembrare un compito relativamente semplice. È un errore facile da commettere. Persino i copywriter professionisti ci cascano talvolta: tradurre per conto proprio descrizioni di prodotto dalla propria lingua verso una lingua straniera. Cosa c’è che non va? C’è che le descrizioni di prodotto devono saper vendere alle persone di una diversa mentalità anziché una lingua.

Traduzione non professionale:

When one talks of create and manage a international activity, to translate the description of product could seem relatively easy homework. Is an error easy to commit! Even the professional copywriter fall there sometimes: translating alone the description of the product from your own language to a foreign. What is not ok? It is that the description of the product must know how sell to the people of a diverse mentality, instead of the language.

Traduzione professionale di un madrelingua inglese:

When it comes to developing and managing an international company, translating a product description may more often than not seem like a relatively easy task. This thought is embarrassingly misleading and, unfortunately, not uncommon. Even professional copywriters make the age-old mistake of attempting to rely solely on their own abilities to translate product descriptions into foreign languages. And what is so wrong with that, you may ask? The issue here is that product descriptions need to be able to sell the product to people who think differently — not to people who speak differently.

Un terzo modus operandi abbastanza diffuso è quello di affidare il compito di traduzione agli impiegati del commerciale estero. Questa prassi, secondo noi, è sbagliata su più fronti: in primo luogo, si affida un incarico abbastanza oneroso e non sempre facile a persone che sono state assunte con altre mansioni. In secondo luogo, la traduzione è una materia che va studiata, e – questa è un’altra cosa che non ci stanchiamo mai di ripetere – conoscere le lingue è una condizione necessaria ma non sufficiente per svolgere l’incarico di traduzione. I traduttori in ambito aziendale, di marketing ed esperti in localizzazione conoscono approfonditamente la cultura delle due lingue interessate e sono in grado di applicare stilemi culturali al testo di arrivo, rendendolo più piacevole e corretto per il pubblico cui è destinato. Inoltre, spesso all’interno delle aziende viene utilizzato un linguaggio gergale ignoto a chi non ci lavora e che, per leggerezza, potrebbe essere utilizzato anche nel materiale tradotto.

Come fare?

Il nostro consiglio rimane immutato: bisogna rivolgersi a dei professionisti della traduzione. Una traduzione professionale umana effettuata da un’agenzia di traduzione professionale garantirà non solo un elevato livello di fedeltà ai contenuti e ai concetti aziendali originali, ma anche la loro corretta trasposizione non solo in una lingua straniera, ma anche nella cultura di un determinato Paese e di una determinata lingua. La traduzione professionale è una delle componenti essenziali di un processo di internazionalizzazione di successo, se sia in grado di esprimere la buona reputazione aziendale all’estero e, di conseguenza, di aumentare il volume d’affari. Bello, vero?

Condividi:

Richiedi un preventivo

È sufficiente fotografare o scansionare il documento e poi inviarlo su WhatsApp al numero +39 324 842 3554 o via mail a hello@olexica.com. Lo esamineremo e ti invieremo un preventivo gratuito senza impegno.

Vuoi ricevere i nostri aggiornamenti direttamente nella tua e-mail?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *